Elisabetta Ursella: illustratrice friulana per la mostra “Morârs” a Basiliano (Udine)

Elisabetta Ursella ha studiato grafica presso il liceo artistico G. Sello e poi restauro presso l’Università degli studi di Udine. Da oltre 20 anni svolge l’attività come libera professionista nel campo della grafica ed illustrazione per pubblicità, editoria e media. Di seguito presentiamo l’intervista che le abbiamo fatto in occasione della mostra Morârs”, in programma dal primo dicembre 2018 al 28 febbraio 2019 presso la sala consigliare in P.zza del Municipio a Basiliano, in provincia di Udine.

Dipinto ad acquerello di un gelso friulano, Elisabetta Ursella, grafica e illustratrice friulana
Dipinto ad acquerello di un gelso friulano, Elisabetta Ursella, grafica e illustratrice friulana

Elisabetta Ursella, il dipinto che esponi rappresenta un gelso, il cui tronco e radici, aggrovigliandosi e avvitandosi su se stessi, formano quasi un tutt’uno con la terra dalla quale nasce. Potresti raccontarci la tua idea alla base di questo dipinto, nonché la tecnica artistica usata?

Il manifesto del gelso è un lavoro su commissione di tanti anni fa: mi era stato chiesto di rappresentare il simbolo della terra friulana, che per me è un monumento vivente. Dopo aver fatto alcune bozze e studi, usando la tecnica dell’acquerello, alla fine il risultato finale è stato un gelso incontenibile, dove le radici avvinghiate al tronco cercano di salire verso il cielo, quasi volessero uscire dal foglio, in movimento: una forza incontrollata come la natura stessa.

Bozze e studi ad acquerello del dipinto di Elisabetta Ursella, raffigurante un gelso, simbolo del paesaggio friulano
Bozze e studi ad acquerello del dipinto di Elisabetta Ursella, raffigurante un gelso, simbolo del paesaggio friulano

Qual è la tua concezione di paesaggio? Ritieni che i gelsi siano parte integrante di esso?

Sono nata e cresciuta in campagna e per me il paesaggio e la natura sono essenziali come l’aria. Dalla mia finestra devo poter sempre vedere un albero e i monti, il mio punto di riferimento. E i filari di gelsi, nei campi d’inverno, quasi dei guardiani della terra, sono per me l’immagine più bella del Friuli.

Elisabetta Ursella, Carte dei Fiori di Bach: 38 fiori dei prati stabili friulani, usati come strumento per la floriterapia
Elisabetta Ursella, Carte dei Fiori di Bach: 38 fiori dei prati stabili friulani, usati come strumento per la floriterapia

Hai realizzato anche altri dipinti che hanno come soggetto il mondo naturale?

Recentemente mi è stato commissionato un lavoro molto impegnativo, ma di grande soddisfazione: progettare e realizzare le Carte dei Fiori di Bach. Le carte rappresentano 38 fiori e sono uno strumento per i naturopati che utilizzano la floriterapia. I fiori sono quelli selvatici, spontanei dei nostri prati: è stata una vera scommessa studiarli, analizzarli e disegnarli in modo semplice e funzionale per l’uso che mi era stato richiesto.

Montagne disegnate da Elisabetta Ursella, grafica e illustratrice friulana, in una sua cartolina augurale
Montagne disegnate da Elisabetta Ursella, grafica e illustratrice friulana, in una sua cartolina augurale

Hai mai pensato di servirti delle forme e dei colori vivaci, che caratterizzano le tue illustrazioni per bambini, anche come critica sociale? Le tue vignette satiriche, per esempio, che tematiche contemporanee prendono di mira? Hai mai sentito il desiderio di denunciare anche la poca cura che in generale si ha per il paesaggio?

Le vignette ironiche per le cartoline che ho realizzato, visibili sul mio sito web, sono una sintesi di quello che ho fatto negli anni. Sono piccole storie di comicità surreale rivolte a tutti: bambini e adulti. In esse gli animali, in un ambiente ideale, mostrano con ironia i sogni e le speranze di tutti noi. Raccontando queste piccole storie suggerisco il bisogno “umano” di essere più in contatto con la natura.

Cartoline augurali disegnate da Elisabetta Ursella, grafica e illustratrice friulana
Cartoline augurali disegnate da Elisabetta Ursella, grafica e illustratrice friulana

Quali sono i tuoi desideri futuri da artista?

Il mio desiderio è di poter continuare a svolgere la mia attività sempre con nuove idee e in nuovi progetti. Inoltre, da una decina di anni svolgo anche l’attività di produttrice per una casa di produzione di film, documentari e video promozionali. Questa attività si coniuga perfettamente con la mia capacità di raccontare, in modo sintetico, le storie con le immagini, siano queste immagini fisse o in movimento.

Pieve Matrice di S. Pietro in Carnia, chiesa gotica friulana: illustrazione di Elisabetta Ursella per la promozione del film documentario "MISSUS L'ultima battaglia"
Pieve Matrice di S. Pietro in Carnia, chiesa gotica friulana: illustrazione di Elisabetta Ursella per la promozione del film documentario “MISSUS L’ultima battaglia”
illustrazione di Elisabetta Ursella per la promozione del film documentario "MISSUS L'ultima battaglia"
Illustrazione di Elisabetta Ursella per la promozione del film documentario “MISSUS L’ultima battaglia”

Per maggiori informazioni: