Il grande gelso, Enrico De Marco, tessere di mattoni, pietre nere, colore acrilico e listelli di abete verniciati, 41,5 x 59.5 cm

Enrico De Marco: artista friulano per la mostra “Morârs” a Basiliano (Udine)

Enrico De Marco è un artista autodidatta friulano che coltiva la sua passione artistica fin da bambino. Ha infatti partecipato per la prima volta a una mostra all’età di dodici anni, presso una villa a Fontanabona, nel comune di Pagnacco. Migliorandosi sempre più, i suoi dipinti sono poi entrati a far parte di collezioni private non solo in Friuli, ma anche in Veneto, Liguria, Umbria, Lazio e Puglia.

Filare di gelsi nel paesaggio friulano, disegno a china, realizzato con inchiostro di seppia, 107x77, Silvano Zompicchiatti, artista friulano

Silvano Zompicchiatti: disegnatore friulano per la mostra “Morârs” a Basiliano, Udine

Silvano Zompicchiatti a partire dalla fine degli anni Settanta, ha iniziare a realizzare opere artistiche, specializzandosi nel disegno di paesaggio in bianco e nero.

Gelso friulano dipinto da Elisabetta Ursella, grafica e illustratrice friulana

Elisabetta Ursella: illustratrice friulana per la mostra “Morârs” a Basiliano (Udine)

Elisabetta Ursella ha studiato grafica presso il liceo artistico G. Sello e poi restauro presso l’Università degli studi di Udine. Da oltre 20 anni svolge l’attività come libera professionista nel campo della grafica ed illustrazione per pubblicità, editoria e media. Di seguito presentiamo l’intervista che le abbiamo fatto in occasione della mostra Morârs”, in programma dal primo dicembre 2018 al 28 febbraio 2019 presso la sala consigliare in P.zza del Municipio a Basiliano, in provincia di Udine.

Gelsi nel paesaggio friulano dipinti ad acquerello da Rita Revelant, pittrice friulana

Rita Revelant: pittrice friulana per la mostra “Morârs” a Basiliano (Udine)

Rita Revelant è una pittrice autodidatta friulana residente a Magnano in Riviera (UD), dove sin da bambina coltiva la sua passione pittorica. Fondamentale per la sua crescita artistica è stato l’incontro con Giancarlo Ermacora e Nevia Agnese Garzitto, che ricorda rispettivamente come un grande maestro e una bellissima persona. Il maestro Massimo Scifoni ha influenzato più di tutti il suo percorso artistico, grazie al quale si è specializzata nei dipinti ad acquerello dal 1990. Ha poi tenuto vari corsi relativi a questa tecnica in diverse località.

I gelsi del paesaggio friulano dipinti a china da Alfio Talotti

Alfio Talotti: maestro pittore della UAC per la mostra “Morârs” a Basiliano (Udine)

Alfio Talotti ha iniziato a dipingere a quasi sessanta anni, per pura passione. Infatti si è accostato alla pratica artistica grazie a un corso di acquerello, tenuto dal professore Savoia, presso l’Università della Terza Età ‘Paolo Naliato’ di Udine. Ha poi perfezionato anche la sua capacità manuale con un ulteriore corso di disegno e gessetto, sotto la guida del pittore Gino Spangaro. Il suo precoce talento si è manifestato sempre di più, fino ad avere l’opportunità di diventare assistente del suo maestro. Assieme a Spangaro, infatti, ha esposto i propri acquerelli, vincendo due primi premi in occasione della quinta e sesta edizione della mostra di pittura “Borc dal Diaul” tenutesi nel comune di Pozzuolo del Friuli nel 2007 e nel 2008.